Senato unito contro il Caporalato

Poco fa il Senato ha votato in prima lettura il ddl sul Caporalato. Una risposta doverosa e importante alla luce dei frequenti episodi di sfruttamento di lavoratori soprattutto nel Mezzogiorno. In Aula nessuno ha votato contro, anche questo è stato un bel segnale. Il mondo dell’Agricoltura, le parti sociali, i lavoratori, il Paese intero aspettava da anni una risposta in tal senso. Il provvedimento si regge su due grandi basi, da una parte la riscrittura dell’articolo 603-bis del codice penale con cui adesso non si punisce più solo il caporale che recluta i lavoratori, ma si attribuisce una responsabilità anche alle imprese che impiegano mano d’opera in condizioni di sfruttamento. Dall’altra anche l’implementazione della Rete del lavoro agricolo di qualità che ora, tra le altre cose, avrà precisi compiti in materia di prevenzione, oltre a sperimentare il trasporto dei lavoratori nei siti. Deterrenza, controllo e prevenzione, queste le parole d’ordine del provvedimento che ci auguriamo sia approvato al più presto anche nell’altro ramo del Parlamento.

Commenti chiusi